Pensiero laterale - I gol di Rebic e Lukaku

La maggior parte dei giocatori vedono solo le giocate in avanti, mentre a volte un passaggio indietro o laterale può avere una maggiore valenza strategica. In particolare se il “pensiero laterale” comporta un sacrificio personale, quello di fare gol, La rinuncia ad ad una gratificazione egoistica a favore di una seconda opzione che garantisce più probabilità di arrivare allo stesso obiettivo con un compagno di squadra non solo aumenta l’efficacia del gioco ma anche la coesione del team. Gli assist di Hakimi e Leao (che aveva personalmente bisogno del gol) rispettivamente a Lukaku e Rebic (che invece aveva già segnato e che da qualche giornata giocava al posto del compagno) sono segnali di uno spirito di gruppo che hanno saputo creare Conte e Pioli e che ha permesso alle milanesi di andare in questo campionato oltre i propri limiti.

 
Con il termine pensiero laterale, coniato dallo psicologo maltese Edward De Bono, si intende una modalità di risoluzione di problemi logici (problem solving) che prevede l’osservazione del problema da diverse angolazioni, contrapposta alla tradizionale modalità che prevede concentrazione su una soluzione diretta al problema (da Wikipedia).
pensiero laterlae

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.